Donatella Damiani

Donatella Damiani

 
Bio
Donatella Damiani è figlia di un funzionario del ministero e vive a Roma dall'età di un anno. Ex studentessa di scienze politiche,[1] esordisce in Liebes Lager (1976), misterioso nazisploitation con un cast interamente sotto pseudonimo diretto da Lorenzo Gicca Palli. L'immagine di Donatella Damiani che più è rimasta impressa nella mente collettiva è quella della soubrette de La città delle donne (1980), di Federico Fellini. In questo film la Damiani incarna una donna dolce, protettiva, seduttiva, ammiccante, prorompente e - come poi ammetterà lei stessa - "piena di contraddizioni", in un'interpretazione condita da una vezzosa inflessione napoletana. Le pellicole che interpreterà in seguito (Miele di donna, 1981, di Gianfranco Angelucci ed Il peccato di Lola, 1985, di Brun...

Biografia completa (wikipedia)

FILMOGRAFIA COMPLETA


In programmazione

DOMANI
17:14
Iris


Registrati per ricevere consigli su misura per te.



Accesso ACCESSO