Alessandro Borghi

Alessandro Borghi

 
Bio
Incomincia a lavorare agli studi di Cinecittà come stuntman fra il 2005 e il 2007, per poi passare a piccoli ruoli in sceneggiati televisivi[1]. Esordisce al cinema nel 2011 con il film Cinque; ottiene poi i ruoli da co-protagonista in Roma criminale (2013, nella parte di Marco Lanzi), Suburra (2015, con il ruolo di Aureliano Adami detto "Numero 8") e Non essere cattivo (2015, dove interpreta Vittorio, presentato fuori concorso alla 72ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia): con quest'ultima interpretazione vince il premio NuovoImaie Talent Award come miglior attore italiano esordiente[2] e viene nominato come miglior attore protagonista ai David di Donatello 2016. Nel 2015 gli viene inoltre consegnato dall'autore del Premio Internazionale "Vincenzo Cro...

Biografia completa (wikipedia)

FILMOGRAFIA COMPLETA


In programmazione

Registrati per ricevere consigli su misura per te.



Accesso ACCESSO