Matteo Rovere

Matteo Rovere

 
Bio
Nato a Roma nel 1982, frequenta il Liceo ginnasio statale Terenzio Mamiani.[1] Nel 2002, appena ventenne, vince il Premio Kodak al Linea d'Ombra Salerno Film Festival col suo primo cortometraggio, autoprodotto, Lexotan.[1][2] Negli anni successivi realizza i cortometraggi "Unconventional Toys" e "Sulla Riva del lago". Nel 2006 dirige il cortometraggio Homo homini lupus, interpretato da Filippo Timi e Valentina Chico, con cui vince il Nastro d'argento al miglior cortometraggio l'anno seguente.[3][4] Esordisce come regista di un lungometraggio nel 2008 con Un gioco da ragazze, tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Cotti.[5] Presentato al Festival Internazionale del Film di Roma, il film causa scandalo per via dei temi trattati e viene vieta...

Biografia completa (wikipedia)

FILMOGRAFIA COMPLETA


In programmazione

Registrati per ricevere consigli su misura per te.



Accesso ACCESSO