Jean Delannoy

Jean Delannoy

 
Bio
All'età di soli 17 anni Delannoy, pur di lavorare nel cinema si fece scritturare in qualità di generico, e dal 1930 al 1937, curò come montatore più di 75 film. Diventato aiuto-regista di Jacques Devol e in seguito di Felix Gandera, diresse, nel 1937 un film giallo dal titolo Non uccidere Dolly (Ne tuez pas Dolly) che si rivelò però piuttosto mediocre.I suoi primi film appartengono al genere poliziesco o avventuroso e sono formalmente accurati e di un certo impegno, come L'immortale leggenda (L'éternel retour) (1943) dove Delannoy riesce a tradurre con efficacia il soggetto di Jean Cocteau. Con i film Sinfonia pastorale (Symphonie pastorale) (1946) e Risorgere per amare (Les jeux sont faits) (1947) girati nel dopoguerra e tratti da lavori di André Gide e Jean-Paul Sartre, Delan...

Biografia completa (wikipedia)

FILMOGRAFIA COMPLETA


In programmazione

Registrati per ricevere consigli su misura per te.



Accesso ACCESSO